Arte e cultura


Brescia, città d’arte della Pianura Padana, è una delle città italiane con la maggiore concentrazione di chiese nel tessuto urbano e con uno dei siti archeologici d’epoca romana più ricchi. Ma il fiore all’occhiello sono il complesso monastico di san Salvatore – Santa Giulia e l’area archeologica del Capitolium, importanti testimonianze monumentali longobarde che nel 2011 sono stati inserite nel Patrimonio Unesco.

Musei e gallerie


Museo delle Armi “Luigi Marzoli


In una delle aree più antiche del Castello, si trova il Museo delle Armi “Luigi Marzoli”, ospita una delle più ricche raccolte europee di armature e armi antiche. Armi bianche, armi da fuoco e armature che raccontano la lunghissima tradizione bresciana nella produzione armiera, e ricostruiscono in un percorso espositivo di 580 pezzi (parte dei complessivi 1090 pezzi del lascito disposto dall’industriale Luigi Marzoli) la storia bellica e artistica racchiusa negli oggetti d’armeria.

Approfondisci

Museo del Risorgimento


Nel rinnovato Museo del Risorgimento I criteri espositivi, coerenti con le più attuali interpretazioni dei fatti storici, propongono una selezione ragionata delle raccolte eterogenee vantate dal Museo, fra cui ritratti, cimeli, proclami e stampe d’epoca che documentano l’epopea risorgimentale e i moti patriottici per l’unità nazionale.

Approfondisci

Museo di Santa Giulia


Unico in Italia e in Europa per concezione espositiva e per sede, il Museo della Città, allestito in un complesso monastico di origine longobarda, consente un viaggio attraverso la storia, l’arte e la spiritualità di Brescia dall’età preistorica ad oggi in un’area espositiva di circa 14.000 metri quadrati. …dimmi di più sul Museo di Santa […]

Approfondisci

Chiese e monumenti


Monumenti di Brescia


Brescia è una città ricca di monumenti. Passeggiando per le vie del centro basta girare l’angolo e ci si ritrova di fronte a monumenti che raccontano un pezzo della storia di questa straordinaria città. Accanto ai grandi monumenti del passato, come l’area romana divenuta patrimonio Unesco, e a quelli che hanno fatto la storia della […]

Approfondisci

Chiese di Brescia


Brescia, terra che ha dato i natali a Papa Paolo VI, fin dai tempi più antichi ha visto sul suo territorio l’edificazione di numerose chiese. Quella religiosa è una ricchezza importante per la città, e Brescia è una delle città italiane con il più alto numero di chiese sul suo territorio. Di seguito ne elenchiamo […]

Approfondisci

Chiesa di Santa Maria del Carmine


Alto esempio dell’architettura gotica a Brescia, fu costruita nel 1429-1475 accanto al convento dei Carmelitani qui sorto nel XIV secolo. La struttura lombardo-gotica della chiesa è stata in parte snaturata nel XVI secolo a causa di rimaneggiamenti che portarono alla muratura delle finestre oblunghe e le originarie arcate a sesto acuto furono cambiate in aperture a tutto sesto. All’interno sono conservate numerose pregevoli opere d’arte.

Approfondisci

Il Castello


Ubicato alla sommità del colle Cidneo, il Castello di Brescia rimane tra le più grandi e meglio conservate fortezze dell’Italia Settentrionale. Alla sommità del colle si trova il Mastio edificato dai Visconti di Milano nella prima metà del Trecento: tipico esempio di architettura militare tardo medievale il complesso si fonda sui resti di un grande […]

Approfondisci

Il Capitolium


In età romana Brescia – Brixia – era una delle città più importanti dell’Italia settentrionale, situata lungo la cosiddetta via Gallica arteria che collegava alcuni tra i più significativi centri di origine celtica a nord del Po. Nell’area archeologica situata al centro del tessuto urbano sono ancora visibili gli edifici più antichi e più significativi […]

Approfondisci

Musica e teatro


Teatro Sociale


L’attuale Teatro Sociale trae le sue origini dalla storia della famiglia di Luigi Guillaume, nobiluomo francese fuggito con la moglie Maddalena, da Lione (Francia) durante la rivoluzione francese.

Approfondisci

Teatro Grande


Il Teatro, opera del 1739 dell’architetto Carlo Manfredi, sorge nello stesso luogo dove, un secolo prima, nel 1664 era nato il primo teatro pubblico a Brescia, voluto dall’Accademia degli Erranti.

Approfondisci