Brescia


Ricette tipiche di Brescia

Ricette tipiche di Brescia

Brescia ha una tradizione gastronomica molto ricca di gusto e sapori, grazie alla molteplicità dei suoi paesaggi e alla vastità dell’estensione della sua provincia. Carne, pesce, dolci, vini, olio, primi piatti, sono un trionfo di ingredienti sapientemente dosati tra loro, che danno vita a quelle ricette tipiche di Brescia che non si possono non assaggiare durante una gita in città e provincia.

 

Ricette tipiche di Brescia: il pirlo

Tra le ricette tipiche di Brescia, un posto a sé merita il pirlo. Non si tratta di un piatto di gastronomia, ma quasi di un prodotto tipico. Perché il pirlo è l’aperitivo di Brescia, e guai a chiamarlo spritz! Tanto semplice quanto gustoso, non c’è bar o locale a Brescia e provincia, che non serva questo cocktail nostrano a base di vino bianco fermo, campari e un po’ d’acqua gassata. Una variante quasi analcolica è data dall’aperol, anche se per ogni bresciano che si rispetti il vero pirlo è rigorosamente con il campari. Si gusta freddo, con patatine, olive, stuzzichini, con il pane e salame è una vera delizia, e guarnito con una fetta d’arancia.

Ricette tipiche di Brescia, il pirlo

 

Ricette tipiche di Brescia: la frittata con i loertis

Il loertis viene considerato impropriamente il parente povero dell’asparago. Loertis è un termine dialettale bresciano per indicare il luppolo comune. Si tratta di gemoglietti selvatici che se impiegati come ingrediente per una gustosa frittata, permettono di ottenere una delle ricette tipiche di Brescia più saporite, particolarmente diffusa nelle zone della Bassa. Per una buona frittata con i loertis servono: 1 kg e mezzo di loertis, 4 cucchiai di formaggio pecorino grattugiato, 8 uova, una manciata di prezzemolo, 4 cucchiai di olio d’oliva, sale, pepe. Si puliscono i loertis e poi si lessano in acqua leggermente salata, oppure al vapore, e si tagliano a pezzetti di 3-4 centimetri. Quindi si sbattono le uova in una terrina e vi si incorpora il formaggio pecorino grattugiato, il prezzemolo tritato, un pizzico di sale e una manciatina di pepe. Prima di cuocere la frittata si aggiungono i loertis, fecendo attenzione a che non si rompano. Si scalda l’olio in padella, vi si trasferisce la frittata e la si cuoce girandola a metà cottura. Quando da ambo le parti è dorata, la frittata con i loertis è pronta da gustare.

 

Ricette tipiche di Brescia: la tinca al forno del lago d’Iseo

Clusane, frazione del comune di Iseo adagiata sulle rive dell’omonimo lago è la capitale della tinca al forno, una delle ricette tipiche di Brescia più caratteristiche, quasi un simbolo della cucina bresciana. Non propriamente un piatto leggero da digerire, nonostante la presenza del pesce, vista la massiccia dose di burro, ma che ha un gusto inconfondibile. La tinca al forno, che si gusta al meglio con una buona polenta fumante, consta di pochi ingredienti, semplici e gustosi: tinca, pane e formaggio grattugiati per il ripieno e una manciata di spezie come noce moscata, cannella, chiodi di garofano e pepe, prezzemolo e poco aglio. Dopo aver pulito il pesce si prepara il ripieno e si farciscono le tinche. Quindi si passano esternamente con un po’ di ripieno rimasto e si adagiano in una pirofila di terracotta unta di olio e burro. La tinca al forno si cuoce in forno caldo per circa 1 ora, ricoprendo i pesci ogni tanto con il loro intingolo, senza girarle.

 

Ricette tipiche di Brescia: il Bossolà

Il bossolà è il dolce di Brescia. Una delle ricette tipiche più dolci, che caratterizzano il periodo natalizio. E’ una sofficissima ciambella preparata con farina, fecola di patate, burro, zucchero, uova, lievito di birra, limone, vaniglia e sale. Si scalda il latte senza farlo bollire con la vaniglia in un pentolino e dopo mezz’ora vi si incorpora il lievito e lo si fa sciogliere. Poi si monta il burro con lo zucchero e si uniscono i tuorli d’uovo, le farine mescolate, la scorza di limone grattugiata e un pizzico di sale. Sa ultimo gli albumi montati a neve, quindi si unisce il latte con i lievito sciolto. Quando tutto è ben amalgamato si trasferisce il composto in una tortiera con il buco in mezzo e si lascia lievitare per circa 1 ora. A questo punto si cuoce il bossolà in forno già caldo per circa quaranta minuti.

Per maggiori informazioni sulle ricette tipiche di Brescia www.turismobrescia.it