Parma


Parchi a Parma

Sono molti gli spazi verdi a Parma. Che si tratti di veri e propri parchi o di semplici aree attrezzate, a Parma c’è una grande attenzione per l’ambiente e la natura. La città offre numerose idee per praticare sport all’aria aperta o per fare passeggiate rilassanti. Nelle prime colline, a sud della città, vi accoglie il Parco dei Boschi di Carrega.

 

Parchi a Parma: Parco della Cittadella

Il Parco della Cittadella è la più grande palestra a cielo aperto di Parma. In origine era una fortezza a forma di pentagono, con tanto di bastioni e fossati, fatta costruire da Alessandro Farnese. Da luogo di difesa cittadina, la Cittadella venne trasformata in carcere e in caserma. Dal secolo scorso è diventata un parco pubblico, dove chiunque può fare sport, rilassarsi, portare a spasso il cane. Perché correre sugli antichi bastioni della città ha sempre il suo fascino. Delle antiche strutture la Cittadella ha mantenuto il tracciato pentagonale e la porta d’ingresso, e sotto il portico d’accesso, entrando a destra, si può osservare una stele con il ritratto in bassorilievo del conte Neipperg. Visibili anche i resti delle stalle e le tracce di una chiesa, dedicata alla Madonna.

 

Parchi a Parma: Parco Ducale

Il Parco Ducale è l’ideale per trovare relax e tranquillità. Luogo ideale per una pausa ombreggiata durante la visita al centro città. Gli alberi secolari del parco creano un’elaborata architettura verde che fa da cornice al Palazzo Ducale, progettato dal Vignola, e al Palazzetto Eucherio Sanvitale di origine rinascimentale. Arricchiscono il verde splendidi gruppi scultorei e vasi monumentali in marmo di Carrara scolpiti da Jean-Baptiste Boudard su disegno del Petitot e la peschiera con la fontana del Trianon.  I parmigiani lo chiamano semplicemente “il giardino”.

 

Parchi a Parma, Parco Ducale

 

Parchi a Parma: Orto botanico

L’orto Botanico sorge nel centro storico di Parma. È un parco unico nel suo genere: è un giardino di 11.000 mq che ospita collezioni di piante acquatiche, insettivore, succulente, oltre a quelle di rose, Bonsai e Pelargonium. Una visita all’Orto Botanico a Parma è un’immersione in una dimensione lontana, che regala immediato relax in un contesto cittadino. La violetta è la protagonista della tradizione botanica parmense e all’Orto Botanico viene coltivata la tipica “violetta di Parma”. Presso l’Orto Botanico sono conservati i preziosi erbari ed alcuni strumenti di lavoro di Giorgio Jan e Giovanni Passerini, erbari antichi e collezioni di piante officinali.

 

Parchi a Parma: Piazzale della Pace

Antistante al Palazzo della Pilotta, il Piazzale della Pace non è un parco in senso stretto, ma è un’area attrezzata da poco riqualificata grazie all’architetto Mario Botta. Sorge in pieno centro di Parma, sul quell’ampio spazio vuoto causato dai bombardamenti aerei del 13 maggio 1944, che danneggiarono anche il Palazzo della Pilotta. Oggi lo spazio è una grande area verde delimitata da ampi prati all’inglese e circondata , da palazzi storici come il Palazzo della Pilotta, Palazzo della Provincia, Palazzo di Riserva e dal Palazzo dell’Intendenza di Finanza. Nello spazio verde sono anche presenti un cedro del Libano, alcuniplatani secolari, una grande fontana rettangolare, il monumento al Partigiano e l’ara dedicata a Giuseppe Verdi. Piazzale della Pace oggi è il punto di ritrovo dei giovani di Parma.

 

Parchi a Parma: Labirinto della Masone

Il Labirinto della Masone si trova appena fuori Parma, a Fontanellato. Si tratta di un parco culturale che si estende per sette ettari. Ideato da un grande appassionato di labirinti, l’editore e designer Franco Maria Ricci, il labirinto è nato nel 2015. È un’esperienza bellissima di giorno e affascinante di sera, quasi magica, quella di perdersi nel più grande labirinto al mondo fatto di piante di bambù di venti specie diverse. Ce ne sono circa 200 mila, alte tra i 30 centimetri e i 15 metri. Al centro sorge una suggestiva piramide, adibita a cappella e può ospitare piccoli concerti che necessitano di un’atmosfera raccolta ed un pubblico ristretto. Nel parco, su un’area di cinquemila metri quadrati, si può ammirare la vastissima collezione d’arte di Franco Maria Ricci, costruita in 50 anni di attività e passione.

 

Per maggior informazioni sui parchi a Parma www.turismo.comune.parma.it